Spettacoli del 2008 - Filarmonica Santa Cecilia Sacconago

Vai ai contenuti
Natale 2008 – "Ass…solo a Natale"
In collaborazione con il gruppo Scout di Busto Arsizio 5, spettacolo dove ogni singolo componente o sezione si mette in mostra in un divertente gioco di assoli.
E mentre la voce della musica accompagna i musicanti, prende vita un presepe tutto particolare fatto sì da statuine classiche, ma anche di veri e propri strumenti musicali.
Settembre 2008 – Per due mondi un cuore non basta
In collaborazione con la Comunità Missionarie Laiche del Pime.
Nato dal desiderio comune di raccontare con la musica l’esperienza, o meglio, l’esistenza stessa di un’amica, che vive con "due cuori": uno che batte per la sua famiglia, la sua terra, la società in cui è nata e cresciuta, e l’altro che batte altrettanto energicamente per la Missione, in particolare per il popolo Cambogiano.
Una storia narrata dal "fratello" di questa ragazza, scorrendo le pagine di un diario, ritrovato incustodito, dopo l’ennesima partenza per la missione, dove tra gli appunti ispirati dall’ascolto di un concerto, si celano i sentimenti più veri, le emozioni più belle, le paure più segrete, gli sconforti più pesanti, le fatiche più pressanti, le speranze più vive, l’amore più vero che le parole conclusive svelano: "…mia sorella ama con due cuori."
Il tutto accompagnato da brani classici e moderni a tema, da canzoni di musica leggera e di cantautori.

Giugno 2008 – SLA: Senza Lasciarsi Andare
Spettacolo in occasione della giornata mondiale ammalati SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica), per sensibilizzare sul tema e per lanciare un messaggio di speranza agli ammalati di questa grave e irreversibile malattia. Diverse le entità comunali e ospedaliere che sono intervenute a rispondere anche in maniera più scientifica.

Pasqua 2008 Guarda che Musica!
Immaginare una musica… Che produca un dipinto! Non è difficile pensarlo se, accanto ad una accattivante esecuzione musicale, si associa un gruppo di validi artisti. Questo è quello che è successo durante questo concerto, che ha visto il C.A.B. (Centro Artecultura Bustese), mettere a disposizione i propri artisti affinchè dipingessero durante l’esecuzione dei brani. Il risultato? Un affresco unico nel suo genere.

Torna ai contenuti